ALBO GESTORI AMBIENTALI: IL PAGAMENTO DEI DIRITTI 2021 ENTRO IL 30/04/21

Scade il 30 aprile 2021 il termine per il pagamento del diritto annuale di iscrizione all’Albo Gestori Ambientali.

Entro tale data le imprese iscritte all’Albo gestori ambientali dovranno adempiere a tale obbligo.

L’obbligo del pagamento deriva dall’art. 212 del D.lgs. n. 152/2006 (“Codice Ambientale”) e gli importi variano in base alla categoria di iscrizione (art. 24, DM 3 giugno 2014 n. 120).

Il pagamento potrà avvenire, accedendo con le credenziali già in possesso all’area riservata dell’impresa https://www.albonazionalegestoriambientali.it/Public/Login  cliccando poi nel seziona “diritti”

È possibile effettuare il versamento dei diritti annuali con le seguenti modalità (in relazione alla tipologia di diritto da pagare):

  • Carte di credito
  • Mav elettronico bancario
  • PagoPa
  • IConto
  • Prepagato Telematico
  • Bollettino Postale per Tassa di Concessione Governativa

Il pagamento telematico viene registrato automaticamente dal sistema, con conseguente aggiornamento dell’area riservata dell’impresa. Non viene inviata alcuna comunicazione all’impresa. È però possibile scaricare l’attestazione di pagamento

Le imprese iscritte in più categorie versano l'importo totale del diritto annuale derivante dalla somma dei singoli importi per ciascuna categoria e relativa classe.

 

TRASPORTO IN CONTO PROPRIO DI RIFIUTI – CATEGORIA 2-bis

Per coloro che effettuano il trasporto in conto proprio di rifiuti non pericolosi iscritti in categoria 2-bis (art. 212, comma 8 del D.Lgs. 152/06) l’importo da versare è pari a 50,00€ da effettuarsi entro il 30 Aprile 2021

 

CATEGORIE 2 E 3

Le imprese che hanno ancora attiva l’iscrizione nelle categorie 2 e 3 dell’Albo Gestori Ambientali (rispettivamente trasporto in procedura semplificata di rifiuti non pericolosi e pericolosi), l’obbligo del versamento termina alla naturale scadenza delle rispettive autorizzazioni che non possono più essere rinnovate, in quanto assorbite dalle categorie 4 e 5 dell’Albo stesso.

 

MANCATO PAGAMENTO DEL DIRITTO ANNUALE

Il mancato pagamento del diritto annuale comporta la sospensione dell'iscrizione all'Albo, che permane fino a quando non è effettuato tale pagamento. Durante questo periodo l'impresa non può svolgere l'attività della categoria sospesa.

Le iscrizioni che risultano sospese da oltre un anno (e quindi senza aver effettuato i pagamenti) vengono cancellate d'ufficio senza ulteriori comunicazioni (art. 20, comma 1, lettera f), del D.M. 120/2014).

 

CANCELLAZIONE ISCRIZIONE

Nel caso di richiesta di cancellazione dall'Albo l'impresa è tenuta al pagamento del diritto annuale per l'anno nel corso del quale presenta la domanda di cancellazione, tranne nel caso di cessata attività avvenuta nell'anno precedente (regolarmente denunciata al registro imprese).

 

RINNOVO

L’iscrizione per il trasporto dei propri rifiuti di cui alla categoria 2-bis (ex procedura semplificata, ai sensi dell’art. 212 comma 8 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i.) deve essere rinnovata ogni 10 anni mentre per tutte le altre categorie il rinnovo deve avvenire ogni 5 anni.

 

FONTE: Albo Gestori Ambientali




Leave a Reply

Your email address will not be published.


Comment


Name

Email

Url